L’Onu conta 700 vittime. Il governo sta a guardare

Dalla Calabria alla Sicilia, i sopravvissuti raccontano i naufragi. Un soccorritore: “Siamo al collasso ma nessuno lo dice”
L’Onu conta 700 vittime. Il governo sta a guardare

Gli sbarchi continuano e non c’è modo di fermarli. Nessuno parla di quello che sta succedendo realmente. Siamo al collasso”. Reggio Calabria, ore 8. Il pattugliatore “Vega” della Marina militare è appena arrivato al porto con 629 migranti. Un soccorritore si sfoga lontano dalle telecamere. La prefettura ha fatto montare i tendoni per il primo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.