“L’onestà dei padri fu il vero fondamento della Carta”

La sua firma in difesa della Costituzione
“L’onestà dei padri fu il vero fondamento della Carta”

Era agosto 2014 e il nostro giornale stava raccogliendo le firme “Contro i ladri di democrazia e il Parlamento dei nominati, per riforme che facciano contare i cittadini”. Ne arrivarono 250 mila in poco più di un mese. Tra queste, anche quella del regista bergamasco, che insieme alla sottoscrizione inviò un breve pensiero. Lo ripubblichiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.