Londra processa l’inganno di Blair sulla guerra in Iraq

La commissione indipendente critica l’intervento del 2003: “Armi non erano l’ultima opzione”. Proteste: “L’ex premier va incriminato”
Londra processa l’inganno di Blair sulla guerra in Iraq

Guardaci negli occhi Mr Blair e dicci che non hai mentito”. C’erano anche i familiari dei caduti britannici e dei mutilati della guerra d’Iraq alla presentazione del rapporto Chilcot, che dopo 7 lunghi anni di indagini ha dato il suo verdetto: “Saddam non era una minaccia imminente. Blair fu frettoloso”. Il rapporto seppellisce l’ex primo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.