L’offensiva cordiale di Juppé non basta Fillon superstar

Dopo il dibattito tv l’ex premier parla già da candidato presidente. Domani il ballottaggio delle primarie
L’offensiva cordiale di Juppé non basta Fillon superstar

Il coraggio contro la prudenza, l’iniziativa contro il fatalismo, l’audacia contro la timidezza. Per il suo ultimo meeting di campagna per le primarie del centrodestra, François Fillon, l’outsider diventato il favorito per la candidatura all’Eliseo, ha prenotato un padiglione del centro delle esposizioni della Porte de Versailles. Una sala per 10 mila persone che trabocca […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.