Lo studio matto e disperatissimo di Matteo

Al lavoro - L’ex premier legato al tavolo come Alfieri: vuol fare uscire il suo libro il prima possibile
Lo studio matto e disperatissimo di Matteo

“Matteo sta lavorando notte e giorno al suo libro”, raccontano i fedelissimi di Renzi, evocando l’immagine di un ex premier, legato alla scrivania, novello Vittorio Alfieri (due piccioni con una fava: non parla troppo e scrive pure). L’ultima fatica letteraria dell’ex premier pareva sparita nel nulla. E invece no. Ecco che pare lì lì per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.