Lo strappo è diventato normale. Ma la Carta non si riscrive così

Lo strappo è diventato normale.  Ma la Carta non si riscrive così

Le parole di Matteo Renzi sono l’espressione di uno scarto culturale. Siamo partiti da una Costituzione scritta da tutte le forze politiche, il cui spirito era quello di evitare una Carta imposta a maggioranza. Poi nel 2001 e nel 2005 era passata l’idea che la Costituzione potesse essere riformata dalle maggioranze che governavano in quegli […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.