Lo Squalo implacabile e l’Olandese volante

Giro d’Italia - Il trionfo di Vincenzo Nibali, episodio chiave la caduta di Kruijswijk a Colle dell’Agnello
Lo Squalo implacabile e l’Olandese volante

Vincenzo Nibali arriva sul traguardo di Torino tenendo la mano di Michele Scarponi, il fedele gregario che l’ha accompagnato sulle strade buie delle Dolomiti, dove arrancava e per un attimo ha pensato di ritirarsi, e sui sentieri luminosi delle Alpi Marittime, dove ha ritrovato se stesso e quella fame atavica che distingue il fuoriclasse dal […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.