Lo slalom dell’ambasciatore tra le sabbie mobili

Libia - Giuseppe Perrone, passato da Minniti a Salvini e gli equilibrismi fra Sarraj e Haftar
Lo slalom dell’ambasciatore tra le sabbie mobili

Non deve essere stato facile per Giuseppe Perrone passare attraverso gli ultimi due “datori di lavoro”. Il nostro ambasciatore a Tripoli ha vissuto il cambio di marcia nella strategia sui migranti del Viminale, partita nel giugno del 2017 con l’allora ministro Marco Minniti, e passato poi a Matteo Salvini. Certo ci ha messo anche del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.