“Lo scafista preparava l’attentato”

Fermato per terrorismo un 23enne arrestato due anni fa perché aveva portato in Italia una nave con 75 profughi. La Procura: “Lavorava per un’azione da compiere in Europa”
“Lo scafista preparava l’attentato”

Un video ricordo girato a Tartus, in Siria, nella speranza che un giorno “Allah ci regali il martirio. L’indomani, se Dio vuole diventeremo martiri”. Frasi ancora più agghiaccianti perché pronunciate da un ragazzo di 23 anni, il siriano Tarif Abo Robeih, arrestato ieri dalla Procura di Catanzaro perché ritenuto un terrorista pronto a organizzare un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.