» Storie d'Italia
lunedì 16/05/2016

“L’ho colpita con schiaffi o pugni, ma non ricordo”

Per la morte dell’infermiera 35enne e della figlia che portava in grembo è imputato il marito, inizialmente reo confesso. Ma ora ritratta ogni cosa
“L’ho colpita con schiaffi o pugni, ma non ricordo”

Christian Leonardi marito affranto, privato della moglie e della figlia dalla piaga nostrana della malasanità. Christian marito-orco, l’ennesimo ad aver ucciso la compagna per rabbia, con un pugno “di troppo”. E infine Christian la vittima, Leonardi contro tutti, per primi il fratello e l’ex legale, che lo avrebbero costretto a una finta ammissione di colpa. […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Italia

I sacchi di sabbia vicino alla finestra

Commenti

Maxxi, il flop inevitabile del museo dei privilegi

Varese 1961, l’ultimo rogo dei libri “proibiti” in Italia
Storie d'Italia
La condanna al falò

Varese 1961, l’ultimo rogo dei libri “proibiti” in Italia

di
“Cuccia non capì la grandezza di Olivetti. E il gioiello si sfaldò”
Storie d'Italia
Il libro del banchiere

“Cuccia non capì la grandezza di Olivetti. E il gioiello si sfaldò”

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×