Lettera all’Antimafia: “Io, abbandonata da questo Stato”

Sono stanca e arrabbiatissima: in Italia non si fa altro che commemorare i morti ammazzati per mano delle mafie, ma le istituzioni da troppi decenni rimangono sorde davanti alla morte di tanti vivi che sono tali solo perché respirano ancora. Una manciata di cittadini italiani onesti che sono stati distrutti, annullati non da quelle mafie […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.