L’esecutivo del Colle ha il programma Ue: nuovi tagli e più tasse

Fare presto un gabinetto per “rispettare gli impegni” europei significa lacrime e sangue: che succede se non lo facciamo
L’esecutivo del Colle ha il programma Ue: nuovi tagli e più tasse

Ci sono concetti e frasi del passato con cui è utile familiarizzare per comprendere l’oggi. Mario Draghi nel marzo 2013, quando pareva che in Italia non si riuscisse a formare un governo, fece notare la tranquillità dei mercati per poi concludere: “Molti dei processi di risanamento continueranno ad andare avanti col pilota automatico”. È il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.