Le strappano il nipotino e sparano. Lei copre il figlio

Le strappano il nipotino e sparano. Lei copre il figlio

Si è immolata per salvare la vita al figlio, mettendosi sulla linea di tiro dei killer che sparavano ed è stata colpita più volte all’addome e all’inguine. Amalia Sepe, 57 anni, era appena tornata a casa, tenendo il nipotino in braccio, nel rione Don Guanella di Napoli, quando due sicari le hanno teso un agguato […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.