Le stelle sopra la testa di noi detriti spaziali

Il nuovo album dei Le Luci della Centrale Elettrica, nato nei due mesi del 2016 in cui moriva Fidel Castro e Trump diventava presidente degli Stati Uniti
Le stelle sopra la testa di noi detriti spaziali

C’è una spiaggia che di notte somiglia a tutte le altre spiagge. Anche il cielo, blu elettrico, pieno di stelle, sembra come tutti gli altri cieli. Due ragazzi si abbracciano davanti al mare. Sono innamorati, sì, ogni tanto si guardano, le loro facce stanche sono nascoste dal buio, e aspettano l’alba lontani dalle fabbriche “malinconiche”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.