Le “nuove” Province: servizi tagliati, più spese di gestione

Tre anni dopo - Dice un dossier del Senato: presidente e consiglieri non si eleggono più, ma i costi amministrativi salgono e spariscono i fondi per scuole, strade e ambiente
Le “nuove” Province: servizi tagliati, più spese di gestione

La riforma delle province, conosciuta sui media come “abolizione” delle province, semplicemente non funziona. Non è un’opinione del Fatto Quotidiano, ma quanto si desume dall’analisi svolta, a tre anni dalla cosiddetta legge Delrio, dell’Ufficio valutazione impatto del Senato (vedi box nella pagina accanto). La sostanza può essere riassunta così: sono state abolite le elezioni per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.