“Le mafie sono arrivate fino alla Juve”, parola di Rosy Bindi

Il procuratore della Figc Pecoraro in Antimafia pasticcia: “Mai accostato Agnelli alle ‘ndrine, interpretazioni dei pm”. La Procura smentisce. Ora il processo sportivo
“Le mafie sono arrivate fino alla Juve”, parola di Rosy Bindi

Sulle contestazioni che hanno portato al deferimento della Juventus, del presidente Andrea Agnelli e di tre manager, il procuratore Figc Giuseppe Pecoraro è inamovibile. Sulle sue dichiarazioni in commissione Antimafia però traballa, fa un passo indietro, ma dopo aver negato di aver “affiancato il Agnelli alla ’ndrangheta” riaccende le polemiche dei tifosi bianconeri che chiedono […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.