Le casette dei terremotati non reggono: col gelo scoppiano i boiler dell’acqua calda

Le casette dei terremotati non reggono: col gelo scoppiano i boiler dell’acqua calda

Un altro Natale sta per arrivare, il secondo dopo le devastanti scosse che ad Arquata del Tronto, il Comune marchigiano più colpito, hanno ucciso 51 persone, ma Gesù Bambino nascerà ancora tra macerie non rimosse e disagi. Seppure quasi tutti gli sfollati siano tornati a vivere nelle 205 casette, per loro sembra non esserci pace. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.