Lavoratori come schiavi: minacciati e controllati col Gps

Lavoratori come schiavi: minacciati e controllati col Gps

Tutti rigorosamente in nero e costretti a lavorare sotto il controllo del gps. Lo ha scoperto la Finanza di Bolzano: 40 immigrati, pachistani, indiani e algerini, erano impegnati nella consegna porta a porta di volantini pubblicitari tra il Trentino Alto Adige, il Veneto e la Lombardia. Sette le persone denunciate, tutte di Vicenza: cinque indiani, […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora


entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora

© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.