“L’avenir” è ancora di Isabelle Huppert. Alle donne libere pensa Rossella Schillaci

“Le cose che verranno”, splendida prova per l’attrice francese, meno per la regista di “Eden” Mia Hansen-Løve
“L’avenir” è ancora di Isabelle Huppert. Alle donne libere pensa Rossella Schillaci

Le cose che verranno – L’avenir Regia:Mia Hansen-LøveAttori principali:Isabelle Huppert, André MarconDurata:100 min. Sposata, due figli e una madre svanita, Nathalie (Isabelle Huppert) insegna Filosofia in un liceo di Parigi. Non è solo un lavoro, il suo, ma appunto filosofia di vita, a cui Nathalie darà definitiva attuazione quando il marito le confessa di volerla […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.