L’assedio di Salonicco: venti feriti, me compreso

Trasferta in Grecia per tifare Maradona. Siamo in quattro: ultrà della curva B relativamente moderati. Il 6 ottobre 1988 è in programma la gara di ritorno dei trentaduesimi di finale della Coppa Uefa
L’assedio di Salonicco: venti feriti, me compreso

È stato ventinove anni fa ma il ricordo diventato pregiudizio non si è mai sopito, persino quando a messa, nella liturgia della Parola, ci sono le lettere di san Paolo ai Tessalonicesi. Tessalonica, Thessaloniki, Salonicco. Grecia. La prima vacanza dell’estate 1988. Agli inizi di ottobre. Per uno studente ventenne e autoctono della costa di Sorrento […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.