L’Aquila, gli errori sulle tasse post sisma: 350 aziende in rivolta

Terremoto - Per la Ue le imposte sospese sono aiuti di Stato illegali da restituire
L’Aquila, gli errori sulle tasse post sisma: 350 aziende in rivolta

Almeno 350 imprenditori dell’Aquilano dovranno restituire entro 30 giorni 75 milioni di euro perché avrebbero goduto di aiuti di stato illegali dopo il terremoto del 2009. Li chiede la Commissione europea, o meglio il commissario straordinario incaricato dalla presidenza del Consiglio, Margherita Maria Calabrò (direttore regionale dell’Agenzia delle entrate in Abruzzo). Le cartelle sono iniziate […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.