L’antimafia non può limitarsi ai simboli

L’antimafia non può limitarsi ai simboli

Caro direttore, Gian Carlo Caselli, nei giorni scorsi, sulle colonne di questo giornale, ha commentato una mia frase sulla Commissione Antimafia del Comune di Milano. Come spesso accade la frase è stata estrapolata da una riflessione ben più ampia. La lotta alla mafia è – con ogni evidenza – una lotta prima di tutto culturale […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.