“L’Africa, Giovanni Paolo II e quelle scarpe da ‘pappone’”

Quincy Jones inaugura domani sera la 45ª edizione di Umbria Jazz ricordando le sue tante volte in Italia: “Con Bob Geldof e Bono nel 1989 a Castel Gandolfo”
“L’Africa, Giovanni Paolo II e quelle scarpe da ‘pappone’”

“Mi piace pensare di essere un discendente di Michelangelo. E della libertà con cui creava la sua arte nel periodo buio della Controriforma. Restai incantato quando visitai la Cappella Sistina con Leonard Bernstein”. La musica arriva nella sua anima direttamente da Dio, sostiene Quincy Jones. Che però, a 85 anni, mantiene uno spirito terrigno e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.