“La vera sinistra c’è ma non riesce ad arrivare a Roma”

“La vera sinistra c’è ma non riesce ad arrivare a Roma”

E se la sinistra, anche quella italiana, fosse nascosta tra le campagne, nella periferia perduta dei piccoli campanili? Se prove di governo di sinistra, nel senso tradizionale e classico del termine, fossero disseminate in comunità di poche migliaia di abitanti e li sepolte? “Può darsi”, dice Mario Barcellona, docente di Diritto civile a Catania, che ha […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.