La truffa Dieselgate dietro la guerra all’italiano Kessler

Gli attacchi - Pressioni tedesche per cacciare il capo dell’Antifrode Ue, bersagliato per il caso Dalli. Volkswagen dovrebbe ridare 1,8 miliardi
La truffa Dieselgate dietro la guerra all’italiano Kessler

Un fascicolo sul caso Volkswagen, con la casa automobilistica che potrebbe dover restituire 1,8 miliardi alla Banca europea per gli investimenti (Bei). È l’ultimo tassello della battaglia silenziosa, ma durissima che qualcuno, soprattutto in Germania, sta combattendo per cacciare l’italiano Giovanni Kessler dall’Ufficio Europeo Antifrode. Tutto comincia nel 2011 quando Kessler viene nominato direttore dell’Antifrode. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.