“La Torre-bis”: la corruzione come la mafia

Non ci dovrebbe essere più bisogno di spiegare quanto sia ormai indifferibile un cambio di strategia radicale nella lotta alla corruzione, se davvero si vuole vincere la guerra. Lo si diceva già ai tempi di Mani Pulite, da allora però poco o nulla è cambiato e quel poco anche in peggio. Lo dicono i tanti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.