La tavolozza dei Tarocchi dell’invisibile Terrence Malick

“Knight of Cups”, il settimo lungometraggio del regista americano, finalmente in sala dopo la première al festival di Berlino 2015
La tavolozza dei Tarocchi dell’invisibile Terrence Malick

“Figlio mio, figlio mio… io so che un’anima ce l’hai anche tu, dopo tutto”. Nessuno mai saprà se Terrence Malick, il filosofo senza volto del cinema americano, stava già immaginando il corpo tracotante di vittoria di Donald Trump mentre scriveva i monologhi di Knight of Cups. Per lui, colto, umile e spirituale a dismisura nonostante […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.