“La strage pensata mesi fa. E niente polizia ai varchi”

Smentite le precedenti ricostruzioni sulla radicalizzazione improvvisa di “Momo”. Polemiche sulla sicurezza del 14 luglio

Alt! Resettate tutto. A cominciare dai “lupi solitari”. Ieri pomeriggio François Molins, il procuratore capo di Parigi che sovrintende l’inchiesta sulla strage della Promenade des Anglais – con decisioni piuttosto discutibili: per esempio mercoledì alle 11 ha chiesto al comune di Nizza di cancellare i video di sei telecamere, registrati la notte del 14 luglio […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.