La strage dei seimila senza nome

Nel 2016 il numero dei morti è raddoppiato: e nessuno cerca i corpi
La strage dei seimila senza nome

Nel 2015 sono stati 3770 e il numero è salito a 6600 nel 2016: sono i migranti morti nel Mediterraneo nel tentativo di raggiungere l’Europa, e la gran parte di essi resterà senza nome. Corpi mai trovati ma e cadaveri non identificati sui quali le famiglie non potranno versare una lacrima. L’accoglienza non prevede sforzi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.