La strada impervia degli immobili confiscati “Li usiamo, ma nella Capitale non bastano”

Emergenza Casa - Parlano i vertici dell’Anci e dell’Agenzia per i beni sottratti alle mafie
La strada impervia degli immobili confiscati “Li usiamo, ma nella Capitale non bastano”

“L’uso dei beni confiscati per l’emergenza abitativa è conforme alla legge una volta che siano stati assegnati agli enti locali. Spetta poi a loro stabilire come e a chi affidarli”. Il prefetto Ennio Mario Sodano, direttore dell’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alle mafie, è possibilista sull’attribuzione di case confiscate alla criminalità organizzata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.