“La sinistra s’è rifugiata in tv e ora non sa più ascoltare”

Nicola Lagioia - “Disgustosa la lettura parassitaria del voto al Sud. È stata una protesta contro l’abbandono”
“La sinistra s’è rifugiata in tv e ora non sa più ascoltare”

Nicola Lagioia è alle prese con gli ultimi preparativi in vista della prossima edizione del Salone del libro di Torino (dal 10 al 14 maggio). Ma oggi non parliamo di editoria, parliamo di politica. E partiamo dalla parola sinistra. “A me sembra che la rappresentanza della sinistra – non solo in Italia, non solo in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.