» Cultura
mercoledì 28/06/2017

La selezione naturale in forma di app: in pochi sopravvivono al “Darwin’s game”

Gli autori manga riescono a usare la tecnologia nelle loro storie
La selezione naturale in forma di app: in pochi sopravvivono al “Darwin’s game”

I fumetti hanno un grosso problema con la tecnologia: faticano a integrarla in schemi narrativi consolidati dove l’innovazione rischia di stravolgere i personaggi al punto da renderli irriconoscibili. Basta seguire i tentativi che da anni si susseguono di spiegare dove tiene il cellulare l’Uomo Ragno quando si lancia tra i grattacieli di New York o […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cultura

Don Ponzio per l’Europa alla ricerca dell’identità

Cultura

Ironia della rovina: sotto gli ombrelloni a casa di Romolo

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style
Cultura
Carpe diem

Fresu e Devil Quartet colgono l’Italian style

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×