» Cronaca
giovedì 17/03/2016

“La scuola cade a pezzi ma a rischiare siamo noi”

Gli edifici sono degli enti locali. I soldi non ci sono, ma in caso di incidenti è colpa dei presidi
“La scuola cade a pezzi ma a rischiare siamo noi”

Non di soli docenti è fatta la scuola: a rotazione, le vittime di anni di riforme si presentano a chiedere il conto. Stavolta tocca ai dirigenti scolastici che guidano la campagna “Liberare la scuola”: troppe responsabilità, troppa burocrazia e troppe scuole da gestire i punti problematici, a cui si aggiunge il blocco degli stipendi. Nonostante […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Politica

Fatto da Voi, il vostro giornalismo ci serve

Cronaca

Anas, la “dama nera” delle tangenti e il manager che incontrava Delrio

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento
Cronaca
Racket in Sicilia - Beffa - Erano stati arrestati il 22 gennaio

Il Riesame ne scarcera 21 su 58: di nuovo liberi i mafiosi di Agrigento

L’agente provocatore ci serve
Cronaca
L’intervento

L’agente provocatore ci serve

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×