La Rivoluzione di Novembre di Trump: i bigotti Usa scoprono il popolo cattivo

Nella patria del politically correct, la sinistra si è dimenticata il lavoro e si è identificata con il potere

Cade sempre di novembre ogni Rivoluzione d’Ottobre. Il nuovo Palazzo d’Inverno è The White House, il populismo è il bolscevismo di oggi e i proletari sono i “deplorevoli”, ovvero gli elettori di Donald Trump additati da Hillary Clinton tra i miserabili per destinarli così alla mobilitazione degli ultimi, degli impoveriti e degli emarginati. Ogni toppa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.