La riforma di Macron: più libertà alle aziende, meno voce ai sindacati

Jobs act francese - Snellite le procedure per i licenziamenti, sparisce la contrattazione collettiva
La riforma di Macron: più libertà alle aziende, meno voce ai sindacati

Fin dalla campagna elettorale, la riforma del mercato del lavoro francese è stata un tema all’ordine del giorno del dibattito pubblico. Ieri a mezzogiorno in punto è stato reso noto il testo delle riforma voluta con forza dal presidente Emmanuel Macron. Un provvedimento che si assesta nel solco tracciato dalla Loi Travail del governo Hollande, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.