La rete dei boss e Mantovani: “Lo innaffiavamo ogni giorno”

Il costruttore vicino alla ’ndrangheta, intercettato, spiega il suo rapporto con l’ex numero due della Lombardia. Contatti con un deputato di FI per non far cadere una giunta comunale
La rete dei boss e Mantovani: “Lo innaffiavamo ogni giorno”

Ospite fisso nel Palazzo della Regione Lombardia. Antonino Lugarà trova sempre le porte aperte. L’imprenditore amico dei boss, arrestato tre giorni fa nel maxi-blitz dell’antimafia di Milano, con gli anni ha messo in agenda un bel carnet di politici amici. Su tutti Mario Mantovani, ex numero due del Pirellone, plurindagato e oggi ancora in sella […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.