La quinta volta di José: “Io, desperado che sogna gli Usa”

Dentro lo stadio della Capitale - Messico. La carovana dorme nell’impianto sportivo, alla ripresa del viaggio resta l’incubo dei trafficanti
La quinta volta di José: “Io, desperado che sogna gli Usa”

“È la quinta volta che tento di entrare negli Stati Uniti”, confessa José Wilmer, 30 anni, honduregno. “Un paio di mesi fa – continua – sono riuscito ad attraversare il deserto fino in Texas. Mi hanno arrestato e deportato. Ho perso i miei soldi e sono tornato al punto di partenza. Questa volta non ho […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.