La premiata ditta Grillo-Minniti

  Caro Furio Colombo, se il nuovo ministro dell’Interno Minniti (adattissimo a un film di severa inflessibilità governativa, vedere luci, ombre e disegno netto di un implacabile volto) decide che si devono raddoppiare le espulsioni, commette un curioso errore di pan-populismo, che vuol dire annunciare ciò che tutti sanno che non si può fare, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.