La pillola “abortita” di Paolo VI. Nel ’68 il papa mise il veto all’enciclica

La pillola “abortita” di Paolo VI. Nel ’68 il papa mise il veto all’enciclica

Lasciare alle coppie la possibilità di una genitorialità “responsabile” attraverso l’uso dei contraccettivi, a partire dalla pillola. Si pensò anche a questo nel corso dell’iter che portò all’enciclica Humanae Vitae di Paolo VI pubblicata il 25 luglio 1968. La fase post-conciliare avrebbe dunque potuto condurre a questa conclusione, visto che era la tesi maggioritaria tra […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.