La piazza anti-voucher: “Ci avete preso in giro”

PrestO e male - Malgrado il silenzio dei media, la Cgil porta a Roma decine di migliaia di persone. Camusso: “Non finisce qui, intervenga Mattarella”
La piazza anti-voucher: “Ci avete preso in giro”

“Avete fatto PrestO e male”, c’è scritto sulle magliette e sui manifesti di chi sfila tra le vie di Roma verso San Giovanni, la piazza storica della sinistra. I PrestO sono i nuovi voucher fatti rientrare dalla finestra dal governo Gentiloni: ora si chiamano “prestazioni occasionali”. Significano sempre lo stesso: la forma più estrema del lavoro […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.