La “pedina” Abdeslam tra l’avvocato-star e i segreti dei terroristi

Le mille facce di Salah - Cambia ancora versione: “Voglio essere estradato in Francia”. Da giallo della cattura alle trame del suo legale Sven Mary
La “pedina” Abdeslam tra l’avvocato-star e i segreti dei terroristi

È ancora fitto il mistero su Salah Abdeslam, uno dei giovani attentatori di Parigi. Pentito pronto a collaborare o protagonista anche degli attacchi di Bruxelles se non fosse stato arrestato e come era stato previsto e ordinato dalla direzione strategica della cellula jihadista belga? A rendere ancora più spessa la coltre di nebbia che circonda […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.