» Cronaca
giovedì 02/03/2017

La morte è nostra, non dello Stato

Questione privata - Abbiamo diritto a una buona fine, ma sta solo a noi renderla possibile
La morte è nostra, non dello Stato

Fabo ha scelto la sua strada per andarsene e ha fatto bene. Si aspettava un aiuto dallo Stato e ha fatto male. Non è la morte privata un affare pubblico di Stato. Meno che mai di uno Stato come il nostro, per lo più abitato da affaccendati cialtroni che – tra Camera e Senato, Commissioni […]

Per continuare a leggere questo articolo entra ne Il Fatto Social Club
Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.
Cronaca

“Un mojito, poi l’addio: sono pronti, non si vede dolore”

Cronaca

Le differenze sul “fine vita”

Ma la scuola deve ascoltare le mamme
Cronaca
Il commento

Ma la scuola deve ascoltare le mamme

di
Il bambino ucciso dal vetro e il pm che rinuncia al processo
Cronaca
La storia

Il bambino ucciso dal vetro e il pm che rinuncia al processo

di

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×