La morte è nostra, non dello Stato

Questione privata - Abbiamo diritto a una buona fine, ma sta solo a noi renderla possibile
La morte è nostra, non dello Stato

Fabo ha scelto la sua strada per andarsene e ha fatto bene. Si aspettava un aiuto dallo Stato e ha fatto male. Non è la morte privata un affare pubblico di Stato. Meno che mai di uno Stato come il nostro, per lo più abitato da affaccendati cialtroni che – tra Camera e Senato, Commissioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.