La ministra non è laureata, ma lo scrive nel curriculum

La titolare dell’Istruzione sul suo sito si attribuisce un titolo di studio che in realtà non possiede: “Laurea in servizi sociali”. I suoi collaboratori: “È vero, non ce l’ha”
La ministra non è laureata, ma lo scrive nel curriculum

“No, Valeria Fedeli non è laureata. Infatti lei non si fa chiamare dottore”. È la risposta dei collaboratori più stretti della neo ministra. Quindi, a detta dei suoi stessi assistenti, la responsabile dell’Università “non è laureata”. Ma il punto è un altro. Sul sito della neo-ministra (www.valeriafedeli.it) è pubblicato un curriculum che alla seconda riga […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.