“La mia Clara come Dilma, vittima di misogini”

Kleber Mendonça Filho - Il regista del film Aquarius parla della sua protagonista e della realtà carioca
“La mia Clara come Dilma, vittima di misogini”

Dilma Rousseff? Una vittima della misoginia e dello sciovinismo imperante in Brasile: ancora oggi non c’è nulla contro di lei, non le è stato contestato un solo reato, altro che corruzione”. Parola del regista brasiliano Kleber Mendonça Filho, che da oggi porta nelle nostre sale Aquarius, già applaudito all’ultimo festival di Cannes. Proprio sulla celeberrima […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.