La maledizione di saper sopravvivere

Tempra balcanica - Alla radice di una tale violenza criminale c’è un cieco spirito nazionalista
La maledizione di saper sopravvivere

C’è una crudeltà slava o balcanica che è intraducibile. Può essere restituita solo andando alla radice di uno spirito nazionalista. L’addestramento dei militari serbi, giovani imberbi che avrebbero imparato presto la dissoluzione cieca e l’esaltazione del delitto, durante la guerra nella ex Iugoslavia, consisteva nell’ uccidere una colomba a morsi, tenendola ferma per il collo. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.