La lunga eredità avvelenata dell’Argentina desaparecida

24 marzo 1976 - La giunta militare prende il potere in un Paese spaccato dal terrorismo e che non ha ancora finito di fare i conti con i suoi orrori
La lunga eredità avvelenata dell’Argentina desaparecida

Il golpe che il 24 marzo di 40 anni fa portò al potere la dittatura militare in Argentina avvenne in una situazione di violenza estrema, iniziata con il ritorno in patria del generale Peron e la sua nomina a presidente. L’Argentina era una democrazia fragile dilaniata da una guerra civile, acuita nel 1974 , dopo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.