La linea Mattarella: senza maggioranza nuovo voto

Dallo scioglimento del 28 al discorso di fine anno contro l’astensionismo

Aun osservatore confuso e superficiale, lo spin del Colle su un Gentiloni a tempo e pienamente in carica in un eventuale pantano post-elettorale potrebbe apparire come una forma seppur sobria di interventismo presidenziale, lontano parente del realismo sia in senso togliattiano sia in quello monarchico del predecessore di Sergio Mattarella. In realtà, come spiega anche […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.