La guerra sdogana Hezbollah, “narco guerrieri” anti-Isis

Il movimento sciita partecipa alla coalizione che combatte a Mosul Per Onu e Usa è un gruppo terrorista che si finanzia con la droga

Come avviene in Siria, anche in Iraq, nella battaglia per liberare Mosul dal Califfo, un ruolo se lo sono conquistato le brigate sciite di Hezbollah (Partito di Dio); sono state loro a riprendere il controllo della strada che collega Mosul a Raqqa, la “capitale” siriana dei jihadisti. Operazione importante perché ha interrotto la principale linea […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.