La guerra di Libia nel deserto e in classe

Caro Furio Colombo, non ti sembra eccessiva la punizione inflitta agli studenti che hanno voluto negare le argomentazioni di Panebianco a favore della guerra in Libia, da lui espresse su un grande quotidiano nazionale? Dove devono rispondere studenti che sono contro la guerra, se non in classe, a un professore che dispone di vasto ascolto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.