La guerra dei rinvii per nascondere tutte le concessioni

Da dicembre 2017 ad agosto 2018 - Per 8 mesi il dicastero non si è adeguato all’obbligo imposto dall’Anac di pubblicare tutto. Il rimpallo iniziato con Delrio
La guerra dei rinvii per nascondere tutte le concessioni

Anziché affannarsi sulle date delle “pressioni” ricevute dai signori delle autostrade per nascondere le concessioni, il ministero doveva pubblicare tutto subito, visto che glielo imponeva l’Anac (e la legge). Invece il predecessore, Graziano Delrio, e poi gli stessi uffici guidati dal nuovo inquilino, Danilo Toninelli, hanno impiegato mesi, tra rimpalli e richieste inutili. E solo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.